google-site-verification: google6d3178596b5f7fea.html

Be More Human: aiutiamoci fra noi per stare meglio! Ecco come

Tutto è nato dal bisogno di stare meglio, di riappropriarsi della propria vita e di farlo condividendo le proprie esperienze.

Sto parlando di un progetto mirato al benessere denominato “Be More Human“: contraddistinto dal tag #BeMoreHuman, concepito da Reebok e supportato dal magazine “Al Femminile”, che ha dedicato uno spazio importante al progetto grazie ad un blog e a dei video.

Mi sento davvero di consigliare a tutte voi, maschi inclusi ovviamente, questo programma perché lo trovo in sintonia con la Bellezza ed il Benessere, fisico e psicologico in modo particolare.

Si tratta di un progetto che si  focalizza sul benessere fisico e psicologico e che rende ciascuna di noi più consapevole dei propri punti di forza e delle trappole mentali con cui spesso ci sabotiamo, inconsapevolmente. Ecco perché vi propongo di seguire assieme questo percorso, che è nella sua fase finale: per non lasciare che il lavoro fatto da Ottobre 2017 ad oggi vada perso e per fare conoscere a chi ancora non ne fosse al corrente, questo bellissimo progetto.

Sono Eleonora De Vecchis e Sara Di Costanzo ad occuparsi della redazione di questi articoli, incentrati soprattutto su temai che riguardano ognuna di noi, ogni giorno:

“Essere imperfette è meraviglioso perché ci rende uniche; la cura del nostro corpo ci fa stare meglio con l’allenamento giusto; perché i cambiamenti possono essere positivi; le cose, se fatte in compagnia riescono meglio” , sono solo alcuni esempi.

Infatti è proprio il supporto di chi ci sta accanto o di chi ci comprende, fosse anche a chilometri di distanza, a rendere il nostro percorso nella vita di tutti i giorni più leggero: se ci confrontiamo con gli altri,  spesso scopriamo che quelli che credevamo essere dei limiti solo nostri, sono in realtà dei sentimenti che accomunano molti di noi: la paura di non farcela, un momento di depressione, la sfiducia nelle nostre capacità, l’incertezza su come affrontare il nostro futuro.

Sono molti gli argomenti che possiamo condividere per sostenerci l’un l’altro e per scoprire che non siamo soli!! 🙂

 

Donne come noi

Dalle interviste che sono state realizzate ad alcune donne che hanno aderito al progetto #BeMoreHuman, tra cui Maria Beatrice Benvenuti, arbitro di rugby, Laura Tanfani, autrice del blog Vita da Commessa, Alice Agnelli, blogger di A Gipsy in the KitchenBeatrice Venezi, direttore d’orchestra, Valeria Margherita Mosca, founder e chef di Wood*ing Wild Food Lab, Petra Loreggian, speaker radiofonica e presentatrice tv, è emerso che tra i loro buoni propositi per il 2018 sono inclusi:

  • migliorarsi nell‘ascoltare le persone che ci stanno accanto
  • sentirsi più sicure di sè,
  • rientrare in campo dopo avere avuto un infortunio lavorando sulla mente e sul corpo,
  • fare affidamento anche sulla propria rete di amicizie per ricevere e dare forza.

 

 

Portare la bellezza dove non c’è

Si può fare, magari pensando a qualcosa di interessante, come un progetto che coinvolge il proprio quartiere, solo per fare un esempio,  e renderlo reale, utilizzando le risorse del proprio corpo e della mente.

Tra gli slogan da tenere bene a mente, ricordate:

Siate voi stesse

Siate imperfette

Non abbiate paura di realizzare i vostri sogni

Siate consapevoli ed oneste con voi stesse e con chi vi sta accanto

Fatevi rispettare sempre

Aprite le vostre braccia, verso gli altri e verso l’alto: si possono ottenere grandi risultati.

Queste, e molte altre “dritte”, sono i suggerimenti che provengono da queste sei  fantastiche donne intervistate!

 

Alcuni dei propositi sani di chi partecipa al progetto, donne come voi e come noi

dal Forum

 

“Imparare e praticare l’arte della pazienza.”

“La mia sfida più grande è di mantenere un’attitudine positiva e di fiducia di raggiungere gli obiettivi che mi sono prefissata nella vita. Ci sono giorni che è proprio difficile rimanere ottimista. Quando mi sento scoraggiata lo sport è per me un’ottima valvola di sfogo che mi permette di sentirmi subito meglio.”

Tutto si supera. Un poeta anglosassone scrisse “quello è passato, così possa anche questo”. E io me lo sono tatuato su un braccio per ricordarmi di tutte le volte che credevo di non farcela e invece, poi, ce l’ho fatta.”

“La vedo come una sfida costante verso se stesse. Nel momento in cui hai paura di qualcosa (forse di un cambiamento) e senti che questa paura è legata ad un tuo paletto mentale, dovresti buttarti… è il solo modo di dimostrarti di poter superare te stessa, o meglio di poter tornare quella che eri in origine, prima di costruirti delle barriere.”

“(…) la sfida più grande e quella quotidiana, andare avanti anche dopo tutte le lotte e le delusioni a gogo. La sera mi sento a terra, e da sola, ma dentro la speranza di vedere ancora un raggio di sole e la sua bellezza meravigliosa…”

parlare con qualcuno di cui mi fido e che mi conosce bene mi aiuta a ricordarmi i miei punti di forza anche quando io stessa non riesco a vederli! Bastano due minuti per guardare le cose con occhi diversi, così spesso la prospettiva può spostarsi e farti vedere tutto con una luce diversa!”

 

 

E voi? vi riconoscete in alcune di queste situazioni? 

Fatemi sapere!!! 

 

BE MORE HUMAN 

 

 

Un’ottima idea da regalare ad un’amica!Clicca sulla foto per acquistare

Follow:
Oriana Mariotti

Sono giornalista e presto psicologa.
Entusiasta, disordinata e appassionata di Bellezza, sono il Direttore editoriale di “Le Cronache della Bellezza”, amo informare ma sono sempre in ritardo!
Puoi contattarmi ai link che trovi allegati.
Buona navigazione, Bellezza! :)

Find me on: Web | Twitter | Facebook

Share:

Looking for Something?